Contenuti di terze parti simulati aumenta il SEO e il CX

La maggior parte dei marketer sa di poter sindacare i contenuti del proprio sito web, come i post del blog, rendendoli disponibili per la pubblicazione su altri siti web. Sono disponibili vari servizi per aiutarvi a farlo. Alcuni sono gratuiti (ad esempio, Medium), altri sono PPC (ad esempio, Outbrain). Quando hanno successo, questi sforzi costruiscono dei backlink al contenuto del vostro sito, migliorando il SEO e il traffico del sito.

Ma che ne è del contrario, dove pubblicate sul vostro sito web contenuti sindacali rilevanti di terzi? Certo, un flusso costante di contenuti auto-generati è eccellente, ma molto difficile e costoso da realizzare. È qui che entrano in gioco i contenuti di terze parti. Aumentate il vostro flusso di contenuti con materiale sindacato esterno. Se ben eseguito, si migliora il SEO e il traffico del sito e si migliora l'esperienza del cliente (CX).

Il viaggio dell'acquirente

Guardiamo la questione dal punto di vista del cliente. In termini generali, il percorso dell'acquirente si articola in tre fasi: il riconoscimento del problema e dell'opportunità, la definizione e la valutazione alternativa e l'acquisto.

buyer journey funnel - Consentric Marketing

Molto spesso le aziende concentrano i loro contenuti sulla seconda fase descrivendo le caratteristiche e i vantaggi del prodotto. Forse si spingono anche oltre, confrontando i loro prodotti con quelli della concorrenza. Questo tipo di contenuti è utile ... quando l'acquirente è nella seconda fase del suo percorso.

Ma cosa succede se gli acquirenti sono nella prima fase del loro viaggio? Allora le loro esigenze non sono soddisfatte e hanno un'esperienza d'acquisto frustrante sul vostro sito.

Contenuti per la fase iniziale

Un modo per rimediare al problema è quello di scrivere contenuti che aiutino gli acquirenti a riflettere sulla loro situazione più in generale. Per esempio:

  • Fornire punti di vista sulle tendenze generali del business che si riferiscono ai vostri prodotti.
  • Descrivete casi d'uso che descrivono problemi o opportunità che avete risolto o affrontato in vari settori.

Il problema con i contenuti generati dall'azienda in fase iniziale è però la parzialità. Gli acquirenti suppongono che rappresenti punti di vista che favoriscono l'azienda.

Prospettive multiple

Quando offrite prospettive scritte da estranei sul vostro sito web, riducete la tendenza dell'acquirente a considerare i vostri contenuti come di parte. Un mix di autori interni ed esterni sposta l'atmosfera del vostro sito web. Dal punto di vista dell'acquirente, stai mettendo le sue esigenze al primo posto. Stai rispondendo al loro bisogno di informazioni imparziali fornendo molteplici e diversificate serie di punti di vista.

Sì, ma ...

Tra le obiezioni più comuni ai contenuti di terzi vi sono alcune:

  • Qualità: Cosa succede se il contenuto esterno è scritto male?
  • Distrazione: Può distrarre gli acquirenti dall'abbracciare il nostro punto di vista?
  • Deviazione: Porta via le persone dal nostro sito?

Gestione della qualità del contenuto sindacato

Anche se ci sono diversi strumenti per gestire la qualità dei contenuti sindacali, è troppo facile ottenere il carrello prima del cavallo. La gestione della qualità dovrebbe iniziare con ... avete indovinato ... l'acquirente. Chi sono i vostri acquirenti? Che lavoro devono fare nelle prime fasi del loro viaggio? Quando si conoscono le risposte a queste domande, si può poi progettare una strategia di contenuto sindacato che fornisce informazioni di alta qualità per i vostri acquirenti.

Una volta che sapete quali contenuti servono ai vostri acquirenti, potete calibrare i vostri feed di contenuti in syndication per allinearvi a queste esigenze. Per esempio, potete limitare i vostri feed a parole chiave che siano particolarmente attraenti per i vostri acquirenti, o a fonti o autori tenuti in grande considerazione.

Non puoi gestire gli acquirenti

Smettila di cercare di gestire gli acquirenti! Fallirete, quindi non preoccupatevi. Internet è così ricco di informazioni che i vostri acquirenti troveranno prospettive alternative, con o senza il vostro aiuto. Allora perché non aiutarli, e costruire la buona volontà lungo la strada?

Quando si forniscono contenuti con più prospettive, si fanno due cose. In primo luogo, si dà agli acquirenti ciò che cercano. In secondo luogo, vi sforzate di raggiungere elevati standard di contenuto che compensino sufficientemente le prospettive alternative.

Ciò non significa che dovete inondare il vostro sito web con contenuti che contraddicono il vostro punto di vista. Significa invece che dovreste consentire una dose di contenuti di alta qualità che offrano prospettive diverse. Ricordate: i contenuti diversi sono già in circolazione, e gli acquirenti li troveranno, quindi perché combattere una battaglia persa? Invece, servite le esigenze dell'acquirente, e ne raccoglierete i frutti.

Lasciateli andare ... Torneranno

Quando fornisci agli acquirenti link a contenuti di alta qualità e sindacati, aumenti la probabilità che lascino il tuo sito. Questo è vero, ma solo al momento. Il saggio marketer digitale ricorda che il suo compito è quello di conquistare il cliente e fare una vendita, non di massimizzare la durata della sessione. Ricorda: gli acquirenti possono semplicemente tornare alla scheda precedente del loro browser per continuare a navigare sul tuo sito.

Dov'è la Prova?

Quando si servono ai clienti contenuti utili, essi rispondono. Il Net Promoter Score (NPS) è un esempio. Gli studi dimostrano che il leader NPS di un settore tende a superare la concorrenza di un fattore due.

Durante il viaggio dell'acquirente, una delle cose più preziose che un'azienda può fare è fornire contenuti utili. I nostri clienti spesso migliorano il loro ranking di ricerca su Google su parole chiave importanti semplicemente fornendo contenuti rilevanti sui loro siti web.

Un cliente è apparso spesso a pagina due o tre nella ricerca di parole chiave importanti su Google prima di coinvolgerci. Diverse settimane dopo il lancio di contenuti rilevanti sul loro sito web, essi apparivano costantemente sulla prima pagina per importanti ricerche di parole chiave organiche. E queste visite al sito sono costate loro una frazione delle tariffe AdWords prevalenti.

È possibile pubblicare sul proprio sito web un feed di contenuti personalizzati per soli 500 dollari al mese più l'impostazione iniziale. Per ulteriori informazioni, contattate Mark Blessington di Consentric Marketing o Leland Morris di Content Engine.